Quanti carboidrati al giorno


Quanti carboidrati al giorno per restare in forma?

Nel mondo alimentare, a parte il glucosio e pochi altri alimenti, non esistono cibi contenenti esclusivamente carboidrati. Nella stragrande maggior parte dei casi, infatti, gli alimenti contengono una certa percentuale di carboidrati che va a bilanciarsi con una certa percentuale di proteine, grassi, vitamine, minerali, ecc. ecc.

Per misurare l’effettivo quantitativo di carboidrati assunti durante i pasti principali e duranti gli spuntini secondari è possibile procedere in tre diversi modi, tutti efficaci a seconda del tipo di sistema che si preferisce sfruttare.

Il primo metodo è quello riportato sulle etichette dei cibi, che in genere da un bilancio generale dei vari costituenti nutritivi per singola porzione. Il secondo metodo consiste nell’utilizzo di manuali specializzati, nei quali sono riportati tutti i contenuti dei principali cibi utilizzati in un determinato paese. Il terzo, invece, si incentra sul fatto di adottare una bilancia precisa con delle altrettanto precise tabelle nutrizionali.

In quest’ultimo caso bisogna procedere per step: con la bilancia si pesano gli alimenti che desideriamo scoprire quanti carboidrati contengano, poi si passa alla consultazione delle tabelle per trovare la corretta percentuale di carboidrati presenti in quel determinato cibo ed infine si utilizza la seguente formula matematica per giungere al risultato più corretto:

Grammi di peso complessivo % / 100 = grammi di carboidrati

Da precisare che un’alimentazione sana ed equilibrata, perché quando si parla di assunzione di cibo l’equilibrio svolge un ruolo determinante, deve necessariamente apportare circa il 50/60% dei carboidrati. Essi sono presenti in moltissimi cibi, quali i cereali, i dolci, i derivanti del latte (tranne i formaggi), vino, birra e certi superalcolici, frutta, verdura, tuberi e tutti quegli alimenti il cui nome termina con la desinenza -osio.

Calcolare quanti carboidrati al giorno dobbiamo ingerire per un corretto fabbisogno non è affatto complesso. Per cominciare è bene conoscere il proprio peso ideale (già raggiunto o da raggiungere) e selezionare con attenzione il fattore calorico più indicato per lo stile di vita condotto (per uomo molto sedentario 13, sedentario 14, abbastanza attivo 15, attivo 16, iperattivo 17. Per donna molto sedentaria 11,5, sedentaria 12,5, abbastanza attiva 13,5, attiva 14,5, iperattiva 15,5). Per scoprire il fabbisogno calorico giornaliero si effettua questa operazione:

Peso desiderato in kg * fattore calorico / 0,454 = totale calorie al giorno

Tutto ciò va diviso per 8 e il risultato va ulteriormente suddiviso nelle varie fasi della giornata (per esempio totale grammi a colazione, nello spuntino della mattina, a pranzo, nello spuntino del pomeriggio, a cena e nell’eventuale spuntino della sera).
Iscriviti alla Newsletter
Per rimanere aggiornato sulle nuove diete o modi di dimagrire iscriviti alla newsletter!
Tutto ciò che devi conoscere sulla dieta metabolica e sulla sua efficacia
Tutti i prodotti per dimagrire naturali
Come dimagrire velocemente i fianchi?
Come dimagrire con la corda?
Come dimagrire con la dieta della pizza
In cosa consiste la dieta metabolica e a che cosa serve?
In che cosa consiste esattamente la dieta metabolica schema?
Quale dieta del pesce seguire per rimettersi in forma?